pavimenti in resina 3d

Pavimenti in resina 3D: cosa sono

Pavimenti in resina 3D: negli ultimi anni questa sigla l’abbiamo trovata associata in molti campi ma in realtà cosa sta ad indicare? Forse non tutti sanno che questa sigla si riferisce alle coordinate cartesiane che servono a determinare la posizione di un determinato oggetto in uno spazio in relazione alle 3 dimensioni: altezza, larghezza e profondità, da qui la sigla 3D.

Le immagini in genere sono stampate con tecnologia 2D cioè con la rappresentazione in 2 dimensioni ovvero altezza e larghezza (immagini così dette bidimensionali). Nelle stampe con l’effetto 3D (3 dimensioni o tridimensionali) oltre all’altezza e alla larghezza, viene inserito l’effetto di profondità che rende le immagini o i disegni più realistici.

Le immagini 3D sono talmente vivide che riescono a coinvolgere chi le guarda e danno addirittura la sensazione di essere dentro l’immagine o di avere gli oggetti a portata di mano. Spesso infatti la sensazione è che gli oggetti rappresentati siano reali e si possano toccare.

Già sappiamo che realizzare un pavimento in resina è ormai diventata la scelta preferita sia da imprenditori per pavimentare le aziende sia da privati per le abitazioni, i garage, le piscine private, ecc.

La resina è un materiale molto versatile e duttile e consente di creare pavimenti unici ed esclusivi, dal semplice pavimento monocromatico al pavimento con più colori ed effetti grafici. Dà la possibilità di avere pavimenti con effetti tipo marmo, con disegni, loghi di aziende o stemmi di famiglia. Nessun pavimento sarà uguale ad un altro. Proprio la versatilità e la duttilità del materiale offrono la possibilità di realizzare anche pavimenti in resina con effetto 3D.

Pavimenti in resina 3D: come si realizzano

I pavimenti in resina hanno l’ineguagliabile vantaggio di non avere fughe e giunture. Essi sono stesi senza soluzione di continuità e questo vantaggio è particolarmente evidente nei pavimenti 3D nei quali l’immagine non risente di “interruzioni” ma si presenta nella sua interezza, quindi senza tagli o disgiunzioni, il che rende l’effetto 3D ancora più realistico.

A questo punto vediamo in maniera pratica come si realizza. In linea di massima, a parte alcune varianti personalizzate dai professionisti per esigenze particolari, i passaggi sono questi:

  • Innanzitutto si crea o si consolida, in caso di ristrutturazioni, il massetto su cui andrà realizzato il pavimento
  • Dopo un’accurata e attenta pulizia si stende una prima mano di primer, cioè una resina che si stende come fondo per permettere una maggiore aderenza del secondo strato che sarà la base.
  • Poi è il momento di stendere la resina che formerà la base.
  • Una volta creata la base si applicherà la stampa 3D facendo attenzione a far combaciare alla perfezione le varie sezioni dell’immagine e rifilando poi le parti in eccesso. La raccomandazione è quella di acquistare immagini ad altissima risoluzione per far sì che l’effetto sia esattamente quello che si desidera avere.
  • Infine si stende uno strato di resina trasparente che ingloba la stampa 3D… et voilà… la magia è compiuta!

Potremmo ora trovarci, proprio nel nostro bagno, nel salone, nella nostra camera da letto o in cucina, a camminare su una spiaggia tropicale o in fondo all’oceano, in mezzo al deserto o vagare nello spazio siderale, camminare su un prato verde o sulla neve in alta montagna. La resina può essere applicata anche in verticale quindi l’effetto 3D del pavimento può continuare anche sulle pareti creando un vero e proprio ambiente a 360 gradi, creando un angolo di paradiso tutto per noi. Possiamo ricreare luoghi della nostra infanzia o dei nostri sogni.

Esistono limiti al pavimento 3D?

Non ci sono limiti per realizzare un pavimento in resina tridimensionale, l’unico limite reale è la nostra fantasia!

La resina, oltre ad essere un materiale poliedrico, ha moltissime caratteristiche che la rendono idonea per pavimentazioni con effetti 3D sia al chiuso che all’aperto, in luoghi umidi come ad esempio un pavimento a bordo piscina che in luoghi caldi come ad esempio un bagno turco. Può essere tranquillamente esposto alle intemperie senza subire danni o essere realizzato in luoghi molto frequentati e quindi molto soggetto al calpestìo e all’usura, come ad esempio uno showroom. Qualunque sia la nostra esigenza sarà sicuramente sodisfatta con l’uso di questo “materiale miracoloso”.

Pavimenti in resina 3D prezzi, costi e preventivi

In ultimo parliamo di costi. È vero che spesso parlare di soldi è una nota dolente, ma realizzare un pavimento in resina 3D è come realizzare un’opera d’arte vera e propria, ogni pavimento è un pezzo unico e quindi rispetto a pavimenti in resina semplici i costi sono maggiori, ma mai eccessivi e sono nulla in confronto alla soddisfazione di avere qualcosa di esclusivo ed irripetibile che tutti ci invidieranno!

Vuoi più info? contattaci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEMA SERVICE SRLS  - VIA NIZZA 53 - 00198 ROMA - P.IVA 14605831008 - mail: semaservicesrls@libero.it - Tel: 327 739 4446

Privacy policy - Cookie Policy

Ciao come possiamo aiutarti?