impermeabilizzare pavimenti

Come e perché impermeabilizzare pavimenti

Come e perché impermeabilizzare pavimenti sono domande alle quali hai bisogno di ottenere risposte valide ed efficaci, soprattutto se sei in fase di costruzione o ristrutturazione. Forse ti chiedi se sia davvero necessario fare un intervento di impermeabilizzazione. Oppure vuoi sapere quale sia la scelta migliore per garantire un isolamento perfetto dei pavimenti, sia interni che esterni.

Effettivamente, negli ultimi anni le soluzioni proposte al riguardo si sono moltiplicate ma solo alcune si sono rivelate più opportune e sicure superando la prova del tempo. Consideriamo quindi per quali motivi dovresti optare per una impermeabilizzazione di ottima qualità e quali sono le migliori soluzioni.

Perché impermeabilizzare pavimenti interni, esterni, terrazzi e balconi

Per quanto riguarda l’impermeabilizzazione di esterni, forse le motivazioni per le quali eseguire questo tipo di intervento sono più immediate. Infatti, terrazzi e balconi sono soggetti a condizioni atmosferiche avverse, come acqua e neve. Ed è risaputo quanto le infiltrazioni di acqua piovana possano causare problematiche serie, anche danneggiamenti gravi alla struttura dell’edificio. In alcuni casi i danni hanno riguardato anche attrezzature e oggetti posti nel piano sottostante alla terrazza o al balcone incriminato.

Inoltre, l’umidità, al di là di essere la causa di antiestetiche chiazze sui muri, provoca la formazione di muffe e funghi altamente tossici per la salute. Può anche indebolire lo strato di intonaco in alcuni punti fino a disgregarlo.

Ma che dire degli interni? Hai mai pensato che impermeabilizzare la cantina ti permetterebbe di adibirla a dispensa o ripostiglio? Spesso questo non è possibile proprio a causa della grande umidità presente che andrebbe a deteriorare qualsiasi tipo di oggetto o alimento.

Anche il corretto isolamento dei pavimenti previene molte problematiche già citate, compresi gravi danni ai piani sottostanti. I pavimenti avranno maggiore robustezza e resistenza. L’umidità presente sarà minima e questo inciderà positivamente sulla qualità dell’aria e della tua salute. Anche la bolletta ne avrà dei benefici.

I motivi per cui impermeabilizzare terrazze e balconi nonché cantine, pavimenti interni o esterni e altre superfici sono davvero molti e tutti validi. Ma potrai godere di questi vantaggi solo scegliendo accuratamente il giusto tipo di intervento. Ti mostriamo alcune tra le migliori proposte.

Uso di membrane, guaine e liquidi per impermeabilizzare pavimenti

Nel caso in cui tu decida ad esempio di voler impermeabilizzare un terrazzo piastrellato, potresti optare per guaine poliuretaniche e membrane da applicare sul pavimento già esistente. Sono soluzioni rapide per chi ha meno tempo a disposizione e forse non ha la possibilità di eseguire lavori invasivi. Sicuramente questo intervento è abbastanza economico anche se la presenza di operai specializzati per svolgerlo comporta inevitabilmente un aumento del costo finale.

Un limite è che il pavimento viene rialzato di qualche centimetro e questo potrebbe essere causa di ostacolo o inciampo.

Nel caso in cui la pavimentazione esterna da rivestire sia in ceramica, un metodo comune è quello di utilizzare un liquido impermeabilizzante. Viene steso direttamente sul pavimento dopo aver rimosso qualsiasi traccia di sporco presente. Deve asciugare per almeno 4-5 ore dopodiché si può proseguire con una seconda mano di prodotto.

Si tratta di un’operazione sicuramente economica e non invasiva che però va ripetuta con una buona frequenza.

Membrane a base di bitume o in polietilene tra massetto e piastrella

Alcuni in caso di pavimentazione danneggiata preferiscono rimuoverla e andare ad impermeabilizzare lo strato sottostante. Una soluzione disponibile è quella di utilizzare una membrana in polietilene, applicabile velocemente sul massetto se questo è integro. Per la posa si utilizza una colla cementizia. Successivamente si potrà procedere con la pavimentazione.

Per quanto riguarda le membrane a base di bitume, sono maggiormente impermeabilizzanti e vengono poste sul massetto completamente pulito e asciutto. Anche in questo caso si potrà procedere in fase successiva con una mano di colla e la stesura delle piastrelle.

Come e perché impermeabilizzare pavimenti con resina

Che tu abbia bisogno di impermeabilizzare terrazzo in cemento, piastrellato o qualsiasi tipo di pavimento interno ed esterno, esiste una soluzione moderna e tra le più utilizzate al momento.

Si tratta dell’utilizzo della resina, da applicare in maniera rapida anche su una pavimentazione già esistente. È un materiale conosciuto fin dall’antichità come potente impermeabilizzante, quindi possiede proprietà antigelo e un’alta resistenza all’umidità.

Inoltre, la resina è un rivestimento che garantisce una maggior durata a confronto con altri tipi di pavimentazione. È un pavimento completamento antiscivolo e antisdrucciolo quindi offre una buona sicurezza ed è ottimale per le aree esterne esposte al pubblico.

Scopri di più su questo argomento nel nostro articolo Impermeabilizzazione terrazzo in resina.

Ora ti sarà più chiaro come e perché impermeabilizzare i pavimenti. Fai la scelta migliore, che si riveli un investimento nel tempo, una maggior sicurezza per te e per la tua famiglia e una protezione sicura dai numerosi danni dell’umidità.

Contattaci per info e preventivi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEMA SERVICE SRLS  - VIA NIZZA 53 - 00198 ROMA - P.IVA 14605831008 - mail: semaservicesrls@libero.it - Tel: 327 739 4446

Privacy policy - Cookie Policy

Ciao come possiamo aiutarti?